Chi siamo

Tutto cominciò così… sogno, passione, intuito e coraggio.

C’era una volta un sognatore appassionato che voleva creare un locale unico, fuori dagli schemi, rivoluzionario. Era il 1994, quando Guido Lembo porta nella realtà la sua più grande fantasia e accende per la prima volta le luci della Taverna Anema e Core.

Altro che musica nostalgica napoletana del passato… Guido crea un luogo dove il patrimonio musicale dell’umanità è pura contaminazione.

A tutto questo si aggiunge semplicità, spensieratezza, ironia, napoletanità, insomma un omaggio continuo all’Italian lifestyle che ci viene invidiato in tutto il mondo!

The Italian
Lifestyle

Celebrities in Anema e Core

Molti sono gli ospiti, personaggi famosi, le celebrities nazionali e internazionali che hanno contribuito al successo e al mito della Taverna, appartenenti ai mondi più disparati: dal fashion al calcio, dallo star system hollywoodiano all’NBA, dalla scena pop mondiale fino ad arrivare, addirittura, alle famiglie reali.

Chi potrebbero essere i vostri vicini di tavolo durante una serata?

Vi facciamo i nomi!

Dolce e Gabbana, Giorgio Armani, Valentino, Naomi Campbell, Fabio Cannavaro e Ciro Ferrara, Francesco Totti, Pippo Inzaghi, Gattuso, Crespo, Micheal Jordan, LeBron James, Leonardo Di Caprio, Beyoncè e Jay Z, Anne Hathaway, Reese Witherspoon, Penelope Cruz, Jennifer Lopez, Katy Perry, Skin e Lenny Kravitz, Chiara Ferragni, Fedez, Flavio Briatore.

Gianluigi, il trascinatore di folle

Gianluigi Lembo, figlio d’arte, inizia duettando con il padre, per poi diventare negli ultimi anni la nuova voce dell’Anema e Core Band: un performer dall’animo buono, un sorriso gentile, un trascinatore di folle con la musica nel sangue.

A family
Affair

Qualche volta capita che padre e figlio si esibiscano insieme. Si alternano sul palco o si affiancano, scaldano gli animi e intrattengono il pubblico raccontandoci la storia di Anema e Core che viene riscritta nota dopo nota.

Gianluigi è il portatore del rinnovamento artistico-musicale, è il conquistatore dei giovani che lo seguono fuori e dentro Anema e Core, per eventi esclusivi legati alla moda e allo spettacolo.

Se Guido rappresenta l’ultimo chansonnier, Gianluigi vanta doti di trascinatore alle quali si aggiunge un particolare savoir faire. La tradizione non è mai stata così contemporanea grazie a lui.

Attenzione!!!

Durante una serata in cui si esibiscono entrambi potreste essere conquistati dalla voce e dai simpatici sfottò musicali di Guido o dall’ironia, leggerezza e garbo di Gianluigi che intrattiene e diverte soprattutto i più giovani.

Che musica maestro!

Un mix musicale unico è la soundtrack di Anema e Core. Il repertorio classico napoletano si mescola a quello latino-americano, contaminandosi con la musica leggera italiana del passato, il pop americano, il beat, rock, fino ai tormentoni estivi.

Non possono mancare nella playlist serale i brani del cuore: O sudato ‘nnammurato, Reginella, Femmena, O Sarracino, Volare, Felicità, YMCA, Pretty Woman, La Bamba, Despacito.

I Medley sono i protagonisti delle serate, ma nessuno è mai uguale all’altro, perché l’atmosfera è sempre diversa, s’improvvisa, nascono veri e propri siparietti che coinvolgono pubblico, staff e band.

La serata Anema e Core: no al dress code, yes al divertimento

Ogni serata è unica. La musica è protagonista e l’appuntamento con i live è sempre ricco di strumenti: sax, chitarra classica, chitarra elettrica, basso, batteria e molto ancora.

Ma dove lo trovate un locale in cui tutti i clienti sono amici? La vera forza di Anema e Core è il culto dell’ospitalità. L’energia e l’entusiasmo coinvolgono tutti, il pubblico è al centro dello spettacolo.

Si balla e si canta anche sui tavoli o esibendosi con la band. Perché chi si ferma è perduto!

Dopo aver scelta una bottiglia di Champagne, si viene invitati a sedersi su un “trono” che si trova nell’area cantina, per essere innalzato a portato al centro del locale come un imperatore romano. Chi resta al proprio tavolo invece è accompagnato durante la serata dalle esuberanti “bottiglie razzo”.

Bandierine, tamburelli, parrucche, bottiglie personalizzate… tanti sono i gadget che vengono dati agli ospiti, ma uno dei regali più divertenti resta la performance di Costanzo, il direttore del locale, che si cimenta in simpatici spogliarelli.

No dress code
All friends

Non esistono dress code o selezioni: Anema e Core mette insieme vacanzieri, protagonisti dello star system, uomini d’affari, politici, giovani, meno giovani, chiunque abbia voglia di divertirsi e farsi trascinare dai ritmi della spensieratezza di una serata caprese.

Lo show ha inizio alle 23.00 e prosegue, in piena estate, fino alle prime ore del mattino.

Un must di Capri

Al centro della strada dello shopping per eccellenza, a pochi passi dalla Piazzetta di Capri salotto del mondo, tra le grandi firme e il grand hotel Quisisana si trova Anema e Core.

Chi sceglie Capri come location per le proprie vacanze o come meta del proprio viaggio in yacht, di sicuro ha già sentito parlare della Taverna.

Anema e Core è un must per gli habituè e per chi arriva nell’isola per la prima volta. Insomma, è tappa obbligatoria di chi vuole immergersi nel meglio del divertimento, quello autentico.

Cheers! Tra Champagne room e drink

Ci piacciono così tanto le bollicine che gli abbiamo dedicato una stanza.

La Champagne room è un ambiente chic e riservato, dove scegliere la bottiglia che si preferisce, gustare un drink dopo cena o chiudere la serata con un flûte di perlage, ascoltando in sottofondo la performance musicale dell’Anema e Core Band.

We love
bollicine

Tra i rosè e gli Champagne trionfano le etichette francesi con Laurent Perrier, Moët, Cliquot oltre ai classici Champagne Cristal, Dom Perignon, Krug, Rruinart, come da tradizione.

La sezione vini spazia dai bianchi Cervaro della sala, Vintage Tunina di Jermann, ai rossi toscani come il Brunello, Sassicaia e Masseto. Aperitivo sparkling con prosecco o spumanti Franciacorta, come Ca’ del bosco, Berlucchi, Ferrari.

Tra i drink cult che si possono gustare ci sono: Light Blu, un pestato di more, lamponi, zucchero di canna, annaffiato con vodka, blu curaçao e succo di lime, un omaggio a Dolce e Gabbana gli stilisti tra i più affezionati della Taverna; Anema e Core a base di prosecco con Passoã e limoncello su un fondo di fragole, frutti di bosco e soda alla menta; il Raspberry Passion, un drink a base di lamponi e Midori; ma la vera chicca sono i super innovativi cocktail molecolari.

In Taverna non ci manca proprio niente

C’è l’arena, l’area più estesa che circonda il locale, dove il pubblico come se si trovasse tra gli spalti, partecipa in piedi o seduto ai tavolini. Poi c’è la Piazzetta che è la zona privé frontale al palco, delimitata dalla security: qui gli spettatori assistono allo spettacolo più da vicino.

C’è l’area bar, zona ampia con sgabelli e banconi di legno, dove partecipare con discrezione alla serata, godendosi comunque la musica live dell’Aneme e Core Band; la cantina, uno dei pezzi forti della Taverna, è una vetrina dove si mettono in mostra le migliori bottiglie ed etichette.